Perché non ho la partita iva

Già. Perché non ho la partita Iva se mi sto proponendo come professionista? Voglio forse evadere le tasse?

No, nulla di tutto questo. Semplicemente, la legge italiana permette di lavorare con ricevuta e ritenuta d’acconto per lavoro di prestazione occasionale fino al raggiungimento di 5000€ lordi all’anno.

Considerando che la mia attività parte il 16 gennaio 2016, al momento non sussistono i requisiti che mi obbligano ad aprire la partita Iva. Che spero tuttavia di possedere prestissimo.

Ritenevo doverosa questa precisazione per amor di chiarezza nei confronti di chi mi legge, chi mi segue e per chi decide di rivolgersi a me per i servizi che offro.