Oh sì, sono una grandissima fan dei bilanci di fine anno. Il 31 dicembre è una data che adoro e che aspetto con ansia ogni anno, e adoro quell’aria di attesa, di speranza, di allegria che pervade la giornata – e la serata – prima della festa. Non è la festa che mi interessa particolarmente, quanto l’attesa della festa.

campari

“L’attesa del piacere non è essa stessa il piacere?”

Non chiedetemene il motivo, non lo so. Dovreste chiederlo al mio psicoterapeuta.

Ma non è questo di cui volevo parlare. D’altronde siamo sul mio blog lavorativo, mica su quello che uso per dire fesserie (in teoria, perlomeno).

Gli ultimi tre anni sono stati all’insegna di un’unica parola: cambiamento. Un cambiamento continuo e senza freni, che mi ha portato a traslocare due volte nel giro di un anno – da Rovigo a Palermo e da Palermo a Torino – a cambiare lavoro, a <a href="http://lindarando plavix generic.com/nuovi-inizi/” target=”_blank”>vendere Writer’s Dream – cambiamento mica da poco, dato che per sette anni WD è stato una costante nella mia vita e ogni decisione che prendevo era influenzata da lui.

Ora, vorrei che i prossimi anni, o perlomeno il 2016, fossero espressione di una parola nuova: stabilità. Non mi azzardo a chiedere anche serenità, che poi il nuovo anno mi guarda male, mi prende in antipatia e finisce per scombinarmi tutto. No, no, limitiamo le richieste.

Ci saranno delle novità nel 2016: dall’8 gennaio inizierò a lavorare con UNHCR, darò seriamente il via all’attività da freelance per cui questo sito è nato, e verso febbraio uscirà allo scoperto un progetto ambizioso a cui sto lavorando da un po’ di tempo. E stiamo parlando solo del primo trimestre dell’anno…

Ma ora basta: andate a divertirvi, lasciatevi scorrere addosso le ultime ore del 2015 e pensate a cosa farete nel nuovo anno. Niente cinismi da “sarà sempre la stessa cosa”, smettetela di fare i cinici e sorridete. Sì, anche se va tutto di merda, sorridete. Sorridete e siate ottimisti, e se proprio non ce la fate chiamate uno psichiatra ché iniziare il 2016 curando la depressione è una cosa molto positiva.

Tanti auguri a tutti voi. Che il vostro anno sia magnifico.

4 Comments …and a Happy New Year

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *